22 maggio 2012

Orange picnic 1#. Il pane con le carote.


                     

Ho sentito dire che l'arancione è il colore dell'amicizia e allora arancione sia, mi sono detta quando mi è arrivata la proposta di Rossella di andarcene a mangiare sui prati e a fare foto. 
Ma che cucino?? :0
Ed è così che è cominciato lo sfoglio, lo sfoglio di libri e foglietti e l'andar con la memoria a qualcosa che avevo visto e m'avesse, chissà quando chissà perché, in qualche modo fatto innamorare.
Come al solito, dopo tanto rimuginìo la risposta m'è venuta in un attimo, anzi due: la prima ve la presento oggi, la prossima  che l'accompagna, vi prometto, presto. 
Si tratta di un pane alle carote (tante!) e le noci e i semi di girasole e pure quelli di papavero, ovvero semi di fiori...arancio carota color dell'amicizia...insomma, come regalo per la mia super Vaniglia mi sembrava che andasse.
Solo che il picnic alla fine ce lo siamo perso!  A causa dello sciopero dei mezzi, ma siamo due belle tipe, noi, e quindi è solo rimandato. Solo che m'era preso un così bell'entusiasmo che ho deciso lo stesso, quel venerdì, di mettermi ai fornelli e realizzare il mio orange picnic.
Tanto per il prossimo, ho già in mente una cosetta da ragazzacce... Ross, a presto èhh!!

P.s. La ricetta viene da Leila Lindholm.


Orange picnic 1#. Il pane con le carote.
                    

ingredienti
250 ml  di latte
250 ml di succo di carote appena spremuto (ca 500g di carote)
50 g di lievito di birra fresco
50 ml di melassa bianca 
75 g di burro ammorbidito
1 cucchiaino di sale
2 cucchiaini di chiodi di garofano macinato (io non li ho messi)
2 cucchiaini di zenzero macinato
500 g di carote grattugiate
100 g di noci
1 kg circa di farina per panificazione
semi di papavero, di zucca (io di girasole) e sale grosso

1.Intiepidite il latte e il succo di carota (38°C).
2.Sbriciolate il lievito in una terrina e aggiungete il composto di latte e carote, la melassa, il burro, il sale e le spezie.
3.Raschiate e grattugiate finemente le carote. Tritate grossolanamente le noci e amalgamate al composto.
4.Aggiungete 600g di farina e poi aggiungete il resto un poco alla volta. Impastate fino ad ottenere una pasta liscia, elastica.
5.Coprite il tutto con un canovaccio e lasciate lievitare la pasta per circa 45 minuti o fino a quando ha raddoppiato ilsuo volume.
6.Trasferite la pasta su una superficie infarinata e dividetela in tre parti uguali.
7.Date la forma di una pagnotta rotonda ad un pezzo e ponetelo al centro di una teglia foderata con carta forno.
8.Dividete la pasta rimasta in 14 pezzi e date a ognuno la forma di una palla rotonda.
9.Disponete le palle a cerchio intorno alla pagnotta grande, posizionandole a una distanza tra loro di circa 1 cm.
10. Preriscaldate il forno a 200°C.
11.Lasciare lievitare nuovamente il pane sotto un canovaccio per 30-40 minuti.
12. Spennellate d'acqua il pane e cospargergervi sopra i semi e il sale.
13.Cuocete nella parte bassa del forno per circa 30 minuti o fino a quando è ben dorato. Lasciatelo raffreddare su una gratella.
                                         

6 commenti:

la signorina pici e castagne ha detto...

il tuo pane sembra meraviglioso!!!!! secondo me hai sabotato tu il pic nic per poter mangiare tutto questo buon pane!!!!
un bacione tesoro!!

Lizzy ha detto...

nooo peccato per il pic-nic! questo pane andava proprio condiviso! chissà che profumini! :)

rossella ha detto...

:D
ehehheh (e avevamo pure sfidato gli allergeni di tutto il mondo! ;))

Valentina ha detto...

*serena: alla fine l'ho mangiato al parchetto fuori casa con un insalata! ma ti assicuro che ce n'era per tutti, l'ho distribuito ad amici perchè non si poteva mancare di condivederlo!
*lizzy: esatto! sapessi che morbido... :)
*ross: già, mamma mia...! :D

simona ha detto...

buonissimo! io sono innamorata dei lievitati e quando si parla di " pani" sono sempre lì in prima linea ad allungare la manina per assaggiare una nuova proposta... che golosa questa versione con la carota! per il pic- nic vi rifarete presto! ne sono sicura:)baci e buona notte!

Valentina ha detto...

*simona, se provi a farlo fammi sapere...ti assicuro che conquisterai chiunque lo assaggi! grazie di cuore per esserti fermata su queste pagine e aver lasciato le tue belle parole.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...