24 maggio 2012

Orange picnic 2#. Crumble di arancia e carote.

Ecco, quando si dice "il caso"... Io e l'arancione non abbiamo avuto alcun tipo di rapporto per anni. E sì, perché mi sembrava un rosso che non ce l'aveva fatta! Che stramberia, sta di fatto che davvero non lo sceglievo e non ne sentivo la mancanza.
Poi è successo che dopo un anno di appassionata lettura di Vaniglia e di ricette rifatte passo passo con gran soddisfazione, io e la Vaniglia ci siamo incontrate. Perché, come saprete, lei non è solo gran cambusiera e fotografa, ma la sua creatività abbraccia tutto quello che le viene a tiro, come per esempio un gomitolo di lana. Così è successo che mi sono innamorata pure dei suoi manufatti lanosi e ci siamo incontrate per l'astuccetto/cookies-coats. Ci ho messo circa due mesi prima di decidermi sul colore. Alla fine ho timidamente chiesto un astuccetto rosso, mi pare, poi Rossella mi ha proposto di incontrarci e di farmeli vedere tutti, così che potessi decidere meglio...
Ho passato momenti di ansia, a quel punto, ve la dico tutta. Ci incontravamo per la prima volta (e già la timidite m'aveva invaso) e dovevo pure scegliere...
Comunque, vi dicevo dell'astuccetto. Tutti bellissimi, non mi sbagliavo, avevo ragione ad essere indecisa...Finché Ross non mi racconta qualcosa su ognuno (perché lei è unica nel rendere tutto speciale!) e mentre parla mi viene chiaro che l'arancione(proprio quello!)mi piace, sì sì, mi piace!
E' così che ho incontrato un'amica, mi sono riconciliata con l'arancione ed ho un astucccetto che ormai m'è diventato una specie di coperta di Linus! 
Solo ieri, avendolo tra le mani, appunto, m'è venuto in mente il legame, la coincidenza di un colore che ritorna!
E allora vi lascio ancora più gaia questa seconda ricetta per il nostro orange picnic mancato. Ho scelto un crumble: ci voleva proprio qualcosa di croccante per accompagnare la morbidezza di quel pane arancione... ;)

P.s. La ricetta viene da Crumbles di Martine Lizambard.

Orange picnic 2#. Crumble di arancia e carote.

ingredienti
750 g di carote
50 g di uvetta
200 ml di spremuta d'arancia 
1 cucchiaino di cumino in polvere
20 g di burro + burro per lo stampo
sale e pepe macinato al momento
per il crumble
120 g di farina
80 g di burro ammorbidito
2 cucchiai di scorzette d'arancia candite, finemente tritate
1 pizzico abbondante di sale

  • Ammollate l'uvetta per 30 minuti in una ciotola d'acqua bollente, poi scolatela.
  • Pelate e lavate le carote. Tagliatele a rondelle spesse 3 mm(ma io ho seguito l'esempio in foto sul libro e le ho tagliate a fiammifero).
  • Sciogliete 20 g di burro in una padella a fuoco medio. Quando comincia a spumeggiare, unite le carote e cuocetele per 2 minuti, mescolando spesso, per coprirle bene. Salate e pepate, spolverate con il cumino, versate la spremuta e cuocete per alcuni minuti finché le carote sono appena tenere e il liquido si riduce circa della metà.
  • Scaldate il forno a 180°C e imburrate un piatto da gratin. Versateci il contenuto della padella.
  • Preparate le briciole del crumble: mettete la farina, le scorzette d'arancia, il sale e il burro tagliato a pezzetini in una ciotola e mescolate con la punta delle dita fino a ottenere una consistenza granulosa. Ricoprite le carote con questa pasta e cuocete 20-25 minuti, finché la superficie forma una bella crosta dorata. Sfornate, lasciare riposare per 5 minuti e servite.

17 commenti:

Lizzy ha detto...

Intrigante anche questo! :)

Valentina ha detto...

*lizzy: sì, è davvero semplice da fare, ma ha un sapore speciale. sa...di coccole! ;)

la signorina pici e castagne ha detto...

Vale!!! ma questo pic nic mancato mi sembra che abbia portato con sè un sacco di cose buone! :O)
sai che anche io non impazzisco per l' arancione? a differenza del tuo crumble... che invece mi piace molto.. forse dovrei anche io fare la conoscenza di Ross e vedere se riesce a riconciliarmi con le cose che proprio non mi piacciono...
un bacione forte forte.. continua così!!!! mi piacciono tanto le tue ultime due ricette!
smack!

Valentina ha detto...

*serena: che piacere mi fanno tutti i vostri commenti, sapere che questo orange picnic ti piace mi fa davvero contenta, quasi come se l'avessimo condiviso. comunque ci si vede presto! :)
p.s. hai detto bene, rossella è una persona capace di riconciliarti col mondo!

Ilgamborusso ha detto...

Ciao cara, scopro solo ora questo spazio e mi piace tanto!complimenti per le ricette, Laura

Valentina ha detto...

*Laura: mamma mia, che bello sapere che ti piace passare da qui! il tuo blog e le tue ricette sono fa-vo-lo-si!un abbraccio. :)

simona ha detto...

che blog incantevole! faccio una sosta e vado a leggere anche del pane arancione! questo crumble mi ha convinto alla grande! io amo l'arancio così come tutti i colori forti e decisi bellissima la tua versione:)piacere di conoscerti e a presto simona:)

Valentina ha detto...

*simona: grazie, mi fa davvero tanto piacere ricevere il tuo incoraggiamento! felice anche io di averti incotrata: il tuo blog è bellissimo! :)

Alice C. ha detto...

Interessantissima! Da provare.
E poi è veramente carino il "racconto"!

Alice
http://operazionefrittomisto.blogspot.it/

Valentina ha detto...

*Alice, benvenuta! Sì, è buono buono questo crumble e poi le carote aiutano l'abbronzatura e io non vedo l'ora di godermi un po' di sole! ;)

Giada V. ha detto...

non so quale scegliere... "orange picnic #1" o "orange picnic #2"??! ok, tutte e due!!!!!!! :)
complimenti!!! :)
a presto, Giada.

http://sorbettoalimone.blogspot.it/

Valentina ha detto...

*oh giada, benvenuta! l'arancione ha conquistato anche te, ne sono felice! baci.

rossella ha detto...

Cara, la scorsa settimana sono rimasta un po' indietro su tutto. E oggi, ripresa un po' di lucidità, son corsa qui da te a farmi la mia buona dose di arancione (e a dirti che il mio pancaroto non può nemmeno competere con il tuo superlativo pane alle carote!), e che mi ritrovo???? L'elogio della vaniglia!!!!
Ma tu sei troppo buona. E sicuramente così preziosa Che scriverlo in queste poche righe mi sembra veramente riduttivo.
Un abbraccio sì, forte-forte, quello posso mandartelo. Sono sicura che arriverà, a cavallo di questo telematico piccione viaggiatore....
<3

Valentina ha detto...

arrivato ross, abbraccio arrivato forte forte! io con questo caldo non riesco a trovare concentrazione, vorrei fare e scrivere, ma mi manca sempre qualcosa! ho bisogno di una vacanzuccia. baci, soffiati dal palmo della mano.
p.s. ma che scherzi? io i pancaroti non vedo l'ora di farli! sapessi come mi vanto con mia sorella di questa mia nuova attività! ;)

rossella ha detto...

ti capisco bellezza, io ho sentito tutta la spossatezza solo ieri, ma tutta insieme.
la settimana prox scappo per un po' al mare con mia sorellina, la piccola. solo pochi giorni che però per noi significano tanto.
ma forse un giorno dovremmo fare una scappata da mane a sera anche io e te, no? baci bella mia.

Valentina ha detto...

*vaniglia del mio cuore, invitarmi al mare significa per me un invito a nozze, ma che dico, pure di più!sono appena tornata da due giorni pieni di mare, dai mii a terracina. è che sennò mi dovevano rianimare, ridotta ormai ai minimi termini dal caldo cittadino. proponi, proponi pure da mane a sera! :))
p.s. divertiti con la tua sorellina, mandami foto del tuo mare!

rossella ha detto...

allora è deciso!appena torno ne parliamo, appena torno e prima di venir risucchiate tutte e due dalla stanchezza metropolitana... :D

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...