25 marzo 2013

Ohh...Amore, la ciccia e le mie patatine preferite!



Tra i lavori più belli e malpagati che ho fatto vi è sicuramente quello di educatrice nelle scuole. Tra le più memorabili, sicuramente metto le materne, dove tanti bambini (ma pure alcune maestre) mi hanno lasciato ricordi che sarebbe un peccato tenere chiusi nel cassetto.
Aurora, per esempio. Arriva in classe a tre anni, nella classe dei cinquènni perché coi coetanei non c'era più posto. Aurora era alle prese con una gran quantità di capelli biondi in formato ricci e un fratellino appena arrivato a rompere, per così dire, gli equilibri familiari.
Arrivava a scuola con la mamma che ancora cercava di attorcigliare l'elastico intorno a trecce storte o codini scomposti mentre lei faceva una faccetta sottomessa. Appena la mamma spariva, Aurora si avvicinava a qualcuna di noi grandi, di noi con cui poter parlare di certe cose, e raccontava inverosimili, vi giuro, inverosimili storie di crudeltà materna nei suoi confronti. A volte condite con parolacce che pronunciava con una grande serietà, ma che erano esilaranti perché solo lontanamente vicine a quelle vere.
Un giorno una della maestre le fa:" Aurora, come si chiama il tuo papà?"
"Fabrizio."
"E la tua mamma?"
"Mamma."
"No, tesoro...papà è papà Fabrizio e la mamma...?"
"Mmhh...mamma!"
Circoletto di maestre pronte a godersi lo spettacolo.
"Aurora, no, il nome volevo sapere...insomma, il papà, quando ha bisogno di qualcosa, come la chiama la mamma?"
"Ahhh...Amore!"

Ecco, non vi sembra un bel nome? 
Così io da qualche giorno, non sapendo ancora se è un maschietto o una femminuccia quello che tra qualche mese terrò tra le mia braccia, ho deciso dentro di me di chiamarlo Amore e basta.
E questo amore mi sta portando pure la sorpresa di sentire un impellente desiderio di mangiare cose che mai e poi mai...cose degne di una tipa come Aurora, ecco.
Tipo il pranzetto dell'altro giorno, messo su dopo che il pomeriggio precedente da Carolina avevo visto questi bocconcini di pollo in crosta di patatine fritte, quelle in busta...sì, una cosa da tipe troppe giuste, che non si fanno problemi per le dita unte, perché questi croccantosi pezzetti  di petto di pollo (che fa tanto bene) per me si mangiano rigorosamente con le mani, tra un sorso e l'altro di Pepsi ben fredda, intinti di tanto in tanto in ketchup o, io preferisco, brown sauce. 
E per accompagnare, una fresca  e salutare insalatina. Di stagione, of course...;)

























ingredienti
petto di pollo in fettine
patatine 

Aprire la confezione delle vostre patatine preferite (io quelle rustiche, un po' spesse e ondulate) e versare una quantità generosa in una ciotola. 
Tagliare a pezzetti il petto di pollo (meglio se le fettine sono sottili, altrimenti dategli una battuta) e versarlo nella ciotola. Premete con forza per farlo aderire bene e distribuitelo in una teglia ricoperta di carta forno. Infornare per 20-30 minuti a 180°C. Accompagnare con ketchup o brown sauce e una fresca insalatina.

15 commenti:

laura ha detto...

Vale sei una meraviglia come la piccola Aurora!e fai bene a chiamarlo 'Amore' non è forse per Amore che è lì con te?Ti mando un bacio così grande che se non ti spaventi direi 'pieno d'amore' per tutti voi! ;-)
ps scusami non sono riuscita a farmi viva per il nostro pomeriggio ma ci sentiamo domani così mi dici come va... perchè mi ricordo cosa devi fare ;-)

Valentina ha detto...

*laura, non preoccuparti per il nostro appuntamento, il fattaccio è che ti sento comunque così vicina da non rendermi conto di quanto tempo passi! che tesoro che sei...

Carolina ha detto...

La storia è deliziosa, ma tu lo sei ancora di più. :)
Come sta la mia mammina-to-be preferita?

ps: con questi cosini golosi ho contribuito al nutrimento di Amore. Non è bellissimo? Sono emozionata. E brava "zia" Carolina! :D

Valentina ha detto...

*carolina, sei la mia fonte di allegria e nutrimento preferita! e Amore lo sa e ti adora, immagino che muova braccine e gambine ogni volta ti passo a trovare, sicuro che la pappa della zia carolina sarà una gran festa! mi sa proprio che è un'emozione reciproca, la vostra... :D

rossella ha detto...

ahhahah, mi fai morire (anzi mi fate morire tu e la Caro).
Oggi sono stata alla Rinascente, per uno dei miei soliti pezzi di legno da "trattare", e/o per quelle scorribande che sostituiscono la pausa pranzo ma che fanno bene (come vedere colori, o camminare) per spezzare le a volte infinite ore di lavoro. Però sai una cosa? Stavo per girare l'angolo e speravo ci fossi tu...
Mi manchi, a presto!

simona ha detto...

Che Amore che sei tu:)) la dolcezza assoluta di questo post mi ha evocato un pò di ricordi ... durante la gravidanza avevo le voglie più strane e ho mangiato davvero cibi che mai avrei creduto possibile tipo il cavolfiore (che avevo sempre odiato) improvvisamente è diventato (ancora oggi) uno degli ortaggi che amo... al contrario io caffeinomane non riuscivo a sentire nemmeno il minimo profumo di caffè:) .. pollo e patatine le amo e anche allora ne facevo grandi scorpacciate:))
Non vedo l'ora di sapere se sarà un maschietto o una femminuccia.. una cosa è certa però tu sei una mamma speciale:* un abbraccio cara Vale:)

Valentina ha detto...

ross, io tra una settimana sarò pronta per riprendere in pieno tutte le mie facoltà fisiche...aspettati pure di trovarmi, all'angolino più colorato della Rinascente, a sbirciare come un folletto in attesa che tu mi scopra! :)

*simona, sei un'iniezione di fiducia assoluta, ogni volta! trovare le tue parole per me è come una carezza che mi arriva e mi fa sentire bene! sei un grande tesoro. :*

La Cucina Spontanea ha detto...

Auguri, non lo sapevo!Devo dire che miglior nome non potevi trovare.
Tanti auguri di buona Pasqua, mia cara.

Valentina ha detto...

*cucina spontanea, grazie grazie yeh yeh! :D

Mrs Deer ha detto...

serata perfetta!!

Ritroviamoci in Cucina ha detto...

Mi hai fatto proprio sorridere... beata innocenza :o)
Ti abbraccio fortissimo.

Lucia ha detto...

Queste sono anche le mie patatine preferite, io però alla pepsi preferisco il chinotto...fa lo stesso?? ;) Un abbraccio fortissimo a te e ad Amore :*

Valentina ha detto...

*mrs dear, veramente! davanti a un bel film, che meraviglia...:)

*vale, aurora sarebbe stata capace di far ridere persino nelle occasioni meno opportune...che tipetta! ricambio l'abbraccio fortissimo, sei un mito!

*lucia, io e amore ricambiamo l'abbraccio fortissimissimo! e lo sai, che ora che ci penso, ultimamente il chinotto mi stava cominciando a piacere? devo provare...:)

Lizzy ha detto...

Ma carina la bimbina!! alla fine Amore è il sentimento che sarà sempre presente, ogni volta che guarderai, abbraccerai, sbaciucchierai il/la tuo/tua bimbo/bimba :D
Un bacione!

Valentina ha detto...

*lizzy, forse tu mi puoi capire, io tra l'emozione e la meraviflia, ancora non me lo riesco del tutto ad immaginare! :*

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...